La camminata consapevole.

Un ottimo esercizio estivo (e non solo).

 

Mentre cammini, presta attenzione unicamente a te stesso e ai tuoi passi.
Respira lentamente e profondamente.

Concentrati esclusivamente sulla vista e osserva attentamente ciò che ti circonda: il movimento delle onde, l’avanzare e il ritirarsi dell’acqua sulla battigia, il cielo, le nuvole e le loro qualità (forme, colore etc), la traiettoria degli uccelli e fissa l’orizzonte quanto più lontano possibile e ancora più in là. Socchiudi gli occhi, inspira dentro di te queste immagini ed espandile dalla tua memoria visiva al tuo plesso solare. Respira e osserva come ti fanno sentire.

Sempre camminando, concentrati esclusivamente sulle orecchie ed ascolta attentamente i suoni e i rumori che ti circondano. Socchiudi gli occhi, riascoltali, inspirali ed espandili dalla tua memoria auditiva al plesso solare. Ascolta come ti fanno sentire.

Mentre prosegui lentamente la camminata, concentrati esclusivamente sugli odori della natura che ti circonda, inspirali profondamente, falli diventare parte di te. Socchiudi gli occhi e riannusali dentro di te, per poi espanderli al plesso solare.

Presta ora  attenzione al tuo corpo e a tutto ciò che entra in contatto con esso: il calore del sole che pervade i pori; il soffio del vento sulla pelle e fra i capelli e distinguine l’intensità; la temperatura refrigerante dell’acqua che ti lambisce; il peso dei tuoi passi che affondano nella sabbia, appoggiando gradualmente il tallone, la pianta e poi le dita, distinguendo la diversità del contatto.
Continua a camminare lentamente, socchiudendo gli occhi, respira profondamente e trasferisci le tue sensazioni dalla memoria corporea al plesso solare. Percepiscine l’energia e come ti fanno sentire.

Infine, una sensazione alla volta, rivivile tutte per poi raggrupparle in un tutt’uno con te stesso e con il tuo cammino, sentendoti più leggero e parte del mondo che ti circonda.

Sentiti grato al mondo e a te stesso.

Durante l’esercizio mantieni una respirazione ritmata, lenta, profonda e addominale.

_____________________

L’esempio fatto è ambientato su una spiaggia, ma si applica, ovviamente, in qualunque altro posto vogliate farlo.

Buona pratica!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Marco Luisi
Social

Marco Luisi

Ciao!
Sono Marco Luisi, coach e autore degli articoli che stai leggendo.
Il mio scopo è contribuire a focalizzarti sulle tue potenzialità, a indirizzarle al raggiungimento dei tuoi obiettivi personali, sportivi e professionali e a perfezionare la tua comunicazione relazionale e commerciale. Sono a tua disposizione nell'area Contatti.
Marco Luisi
Social

Latest posts by Marco Luisi (see all)

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *