Ricominciare o Ripartire?


“E il mio maestro mi insegnò com’è difficile trovare un’alba dentro un imbrunire” (Prospettiva Nevskij).

Quando qualcosa si rompe, sia un rapporto sentimentale, di amicizia o di lavoro, ci si sente crollare il mondo addosso e l’affermazione rituale è Ricominciare tutto daccapo è difficile.
Certo, può non apparire così semplice inizialmente.
Se pensi di dover tornare indietro, a quando tutto è cominciato, vedi davanti a te un’impervia risalita da riprendere e ciò ti scoraggia. E’ la prospettiva che devi cambiare: il punto nel quale ti trovi è il frutto della tua esperienza, di tutto il lavoro che hai svolto per arrivarci, della fatica e dell’amore che ci hai messo.
Cosa preferisci, buttare via tutto, ripartire da capo con il fardello del “fallimento” sulle spalle e lo sguardo rivolto all’abisso?
Oppure scegliere di accettare l’accaduto e ripartire dallo stesso punto in cui ti trovi, guardando in avanti e verso l’alto, facendo tesoro di ciò che non ha funzionato per evitare in futuro gli stessi errori.
In questo sta la non semplice ma indispensabile ricerca di una nuova alba dentro un tramonto.
#finoallafine#latuafelicitàprimaditutto


La paura ti salverà!

La paura ti salverà. Combatti o fuggi!

Ohibò! Non è esattamente ciò che predicano molti Coach che affollano la rete…

“E se una minaccia è reale?  Avrai paura solo se tu consideri pericolosa quella situazione”.

“Anche se fossi di fronte a un pericolo vero, ma pensassi di non correre alcun rischio, non avresti paura”. Continua a leggere

,

Aquila o pollo? Scopri te stesso e le tue potenzialità.

aquila pollo

La sconfitta non è il peggior fallimento. Non aver nemmeno tentato è il peggior fallimento (George. E. Woodberry).

_____________________

Un uomo trovò un uovo d’aquila e lo mise nel nido di una chioccia. L’uovo si schiuse contemporaneamente a quelli della covata e l’aquilotto crebbe insieme agli altri pulcini. Per tutta la sua vita l’aquila fece quel che facevano i polli del cortile, pensando di essere uno di loro. Frugava il terreno in cerca di vermi e di insetti, chiocciava e schiamazzava. scuoteva le ali alzandosi di terra di qualche decimetro. Continua a leggere

Trasformare le cicatrici e le ferite in oro.

kintsugiExpansion. Scultura di Paige Bradley. New York.

Non mi pento dei momenti in cui ho sofferto. Porto su di me le cicatrici come se fossero medaglie.  (Paulo Coelho)

Nella cultura occidentale un oggetto rotto o si può riparare, come se nulla fosse successo, oppure non vale la pena tenerlo e si butta. Meglio uno nuovo. In Giappone, sin dal 1500, esiste una tecnica chiamata Kintsugi (o Kintsukuroi), letteralmente traducibile in Riparare con l’oro che consiste nel Continua a leggere