Ho visto un Coach. Ah beh, sì beh…

In una sala di specchi non puoi voltare le spalle a te stesso (Henry Miller)

Il Coaching nasce negli Stati Uniti negli anni ’80 e si sviluppa soprattutto in ambito sportivo, per poi prendere piede anche in campo professionale. Come spesso accade, inizialmente si afferma presso una ristretta élite di innovatori, cioè i visionari che per primi vogliono sperimentare su se stessi l’efficacia  delle novità.

Gli effetti sono sorprendenti e ben presto moltissimi rappresentanti dello Star System decidono di affidarsi a un Personal Coach: sportivi, cantanti, attori, businessman, uomini politici. Gli obiettivi sono molteplici e tutti finalizzati al miglioramento delle proprie prestazioni professionali o al raggiungimento di specifici traguardi come perdere peso, smettere di fumare, vincere le paure immotivate o superare l’ansia da prestazione.

Successivamente il Coaching si è affermato negli USA superando il recinto élitario iniziale e diffondendosi a gran parte della popolazione.

Ho visto un Coach. – Sa l’ha vist cusè ? – Ho visto un Coach, un allenatore! – Ah beh, sì beh…

In Italia è da pochi anni che si sente parlare di questa professione e, come sopra, sono i ben informati, gli anticipatori ad avvalersene: sportivi, politici, direttori d’azienda e persone desiderose di uscire dalla massa e di arrivare prima degli altri.

Secondo le proiezioni che la definiscono come una delle professioni emergenti nei prossimi anni, ben presto il Coaching si affermerà anche da noi, non più come risorsa destinata a pochi, ma come opportunità fruibile da tutti.

Everyone needs a Coach

“Tutti gli atleti famosi, tutti gli artisti famosi hanno un Coach. Qualcuno che osserva quello che fai e che ti dice “E’ proprio questo ciò che intendi? Era questo ciò che volevi fare?” e ti propone una nuova prospettiva.

Insomma, fa la cosa più difficile per chiunque: aiutarti a guardare le cose da un altro punto di vista. Il Coach aiuta davvero tanto!”

 

 

 

La paura ti salverà!

La paura ti salverà. Combatti o fuggi!

Ohibò! Non è esattamente ciò che predicano molti Coach che affollano la rete…

“E se una minaccia è reale?  Avrai paura solo se tu consideri pericolosa quella situazione”.

“Anche se fossi di fronte a un pericolo vero, ma pensassi di non correre alcun rischio, non avresti paura”. Continua a leggere

New York otto in due minuti.

“New York 8 in due minuti, confermato”.

La giornata incominciava bene. Una corsa presa appena iniziato il turno di servizio lasciava ben sperare per il resto della giornata di lavoro.

A maggior ragione in un assolato pomeriggio domenicale di mezza primavera, con la città semideserta per i primi esodi di fine settimana.

La ragazza olandese uscì dal portone sorridente e, posato uno zainetto sul sedile posteriore, mi chiese di potersi sedere accanto a me. Continua a leggere

Comunicazione politica per affrontare e vincere le sfide elettorali.

comunicazione politicaLa comunicazione politica si è profondamente modificata dagli anni ’90 fino ad oggi.

Prima di allora la politica utilizzava espressioni colte, forti ed esclusive, fatte di richiami spesso inaccessibili a gran parte della popolazione. L’utilizzo di metafore complesse e paradossali, unitamente a frasi tanto elaborate quanto incomprensibili e a un linguaggio volutamente astruso, ambiguo e vago hanno, di fatto, creato una barriera linguistica tra il politico e il cittadino. E’ l’epoca in cui Continua a leggere

Rituali sportivi. Crea adesso la tua ancora vincente.

L’esercizio di ancoraggio nel Mental Coaching

I rituali sportivi prima di una gara sono visti spesso come una forma di scaramanzia. Si potrebbe supporre a ragione, pensando a precedenti che illustrano gesti propiziatori di campioni famosi. Continua a leggere

,

Aquila o pollo? Scopri te stesso e le tue potenzialità.

aquila pollo

La sconfitta non è il peggior fallimento. Non aver nemmeno tentato è il peggior fallimento (George. E. Woodberry).

_____________________

Un uomo trovò un uovo d’aquila e lo mise nel nido di una chioccia. L’uovo si schiuse contemporaneamente a quelli della covata e l’aquilotto crebbe insieme agli altri pulcini. Per tutta la sua vita l’aquila fece quel che facevano i polli del cortile, pensando di essere uno di loro. Frugava il terreno in cerca di vermi e di insetti, chiocciava e schiamazzava. scuoteva le ali alzandosi di terra di qualche decimetro. Continua a leggere

Le cinque chiavi del successo.

Il successo non viene solo con la vittoria, ma talvolta anche già col voler vincere.
(Friedrich Nietzsche)

Successo

Il successo nello sport, nel lavoro, nello studio, nella vita è la meta alla quale tutti, chi più chi meno, ambiscono. Diventare un campione, ottenere una posizione prestigiosa, essere riconosciuto e omaggiato è un sogno che, in molti casi, resta tale. Questione di talento naturale? Continua a leggere

Chakra e Livelli logici.

Allineare i Chakra per  il benessere fisico e mentale.

Chakra e livelli logici

 

I Chakra (termine sanscrito traducibile come Ruote) sono campi di energia che, secondo la tradizione indiana, sovrintendono alle funzioni organiche e psichiche dell’essere umano. Sono i ricevitori, i trasformatori e i conduttori dell’energia. Sono i punti di raccolta e di intercettazione della Forza vitale e rappresentano le porte di accesso per la corrente energetica e primaria del corpo umano.

Ogni chakra è in diretta connessione con un determinato organo e con le ghiandole del sistema endocrino e fornisce Continua a leggere

Livelli logici e chakra.

Allineare i livelli logici e facilitare i processi di cambiamento personale

Livelli logici e chakra

I livelli logici (o neuro-logici) furono ideati da Robert Dilts, uno dei massimi esponenti della Programmazione Neuro Linguistica, prendendo spunto dagli studi dello psicologo-antropologo-linguista Gregory Bateson.

Questo modello si fonda sul presupposto che i processi in atto in un individuo o all’interno di un gruppo avvengano secondo Continua a leggere

Mental coaching per migliorare le prestazioni nello sport.

mental coaching

Nello sport la forza mentale distingue i campioni dai quasi-campioni (Rafael Nadal)

Scopriamo l’importanza del Mental coaching nelle prestazioni di un atleta.

Chi pratica uno sport, sia a livello amatoriale che professionale,  grazie all’ esperienza maturata e alla propria competenza, sa perfettamente che nella preparazione e nella pratica sportiva per ottenere risultati eccellenti è determinante  allenarsi costantemente e implementare tecniche individuali specifiche, un’adeguata preparazione fisico-atletica, una corretta impostazione tattica.

Ti pongo una domanda: ti è mai capitata una prestazione perfetta, in cui hai addirittura superato te stesso? Allo stesso modo, sei incappato in una giornata-no, in cui pur essendo fisicamente in forma e preparato, la prestazione è stata inferiore alle attese e addirittura sotto il tuo normale standard? Continua a leggere